Buon compleanno all’App Store, il negozio digitale apriva i battenti 10 anni fa

Il 10 luglio 2008 Apple lanciava ufficialmente l’App Store. Sono già passati 10 anni da quando la casa di Cupertino si tuffava in un mercato, quello delle applicazioni, destinato a far registrare cifre da record e che avrebbe rivoluzionato completamente le abitudini di ciascuno di noi. Un fenomeno che ha contribuito a rendere lo smartphone un dispositivo da cui non ci può separare.

Il negozio digitale, alla data del suo lancio, metteva a disposizione dei possessori di iPhone 500 applicazioni tra giochi, mappe, servizi per intrattenimento, trasporti, istruzione e tanto altro ancora. Il 25% di queste app erano gratuite. Dieci milioni quelle scaricate solo durante la prima settimana, 500 milioni sei mesi dopo.

Il traguardo della miliardesima app arriva meno di un anno dopo, il 23 aprile del 2009. Secondo i dati forniti da Apple durante l’ultimo WWDC, l’App Store può contare oggi su ben 20 milioni di sviluppatori in tutto il mondo e sono circa 500 milioni i visitatori a settimana allo Store Made in Cupertino.

Quanto le App siano diventate necessarie è ormai indiscusso. Da semplici dispositivi utilizzati dagli utenti per effettuare chiamate, inviare messaggi o catturare delle immagini dalla risoluzione discutibile, i cellulari si sono così trasformati in strumenti tramite cui è possibile ascoltare musica, leggere, fare amicizia, vedere film, pagare il conto al ristorante e chissà, in futuro, cos’altro ancora.

Lascia un commento