Giornata Mondiale delle Emoji, oltre 70 nuovi caratteri per esprimere le emozioni su iOS

Oltre 70 nuovi caratteri per esprimere le proprie emozioni su iOS. È in occasione della “Giornata Mondiale delle Emoji”, celebrata il 17 luglio, che Apple ha condiviso i dettagli su tutte quelle nuove che arriveranno sui dispositivi iOS entro la fine del 2018. I piccoli caratteri che hanno rivoluzionato il nostro modo di comunicare offriranno ancora più opzioni nella tastiera per rappresentare al meglio le persone, gli stati d’animo, gli animali, gli oggetti e molto altro.

Usiamo le emoji, ormai, praticamente ogni giorno su What’s App, negli SMS e nelle e-mail, al punto da non potere più farne a meno e, in qualche caso, utilizzandole al posto delle stesse parole nei messaggi. Si tende spesso però a confondere, e usare come sinonimi interscambiabili, i termini “emoji” ed “emoticon”, che non sono in realtà la stessa cosa: scopriamo il perché.

L’emoticon (Emotion + Icon) è una rappresentazione tipografica sul display di un viso attraverso la punteggiatura e che fa parte del testo stesso. La nascita si fa risalire 1982, quando l’informatico Scott Fahlman intuì che nel sistema messaggistico si sarebbe potuto usare “:-)” e “:-(” per distinguere la battute da una semplice affermazione.

Un’evoluzione delle Emoticon sono, invece, le Emoji (E + Moji). Il nome è traducibile come pittogramma e si tratta di immagini, interpretate dai computer come lettere di una lingua non occidentale, ma dei segni grafici orientali. La prima emoji è stata creata, infatti, tra il 1998 e il 1999 dal giapponese Shigetaka Kurita. Un successo imprevedibile e che oggi merita che di essere festeggiato.

Non ci resta che augurarvi una Buona Giornata Mondiale delle Emoji 😉

 

Lascia un commento

X